SOPHIE e Avalon Emerson a Milano

La diciottesima edizione di Club To Club sarà anticipata da un evento che si terrà a BASE Milano il 18 ottobre e che vedrà protagoniste SOPHIE e Avalon Emerson.

Sophie Xeon, nota comunemente come SOPHIE, producer, cantautrice, dj inglese stabilitasi ormai a Los Angeles, dal 2012 con il suo primo singolo “Nothing more to say” sperimenta diverse sfere musicali muovendosi tra la musica dance underground e le etichette pop più conosciute. Il suo suono scultoreo che plasma una musica quasi fisica e “corporea” ed evoca esperienze extrasensoriali, approda nel 2015 a “Product“, una compilation di singoli (tra cui i più noti “Blipp” e “Lemonade”) che il New York Times definisce “una superficie lucida che nasconde implicazioni profonde… non una satira o un commento sul pop, ma un distillato di ciò che il pop può diventare.” Nel frattempo nascono le collaborazioni con artisti quali Madonna, Nicki Minaj e Charli XCX. La sua musica si conferma il risultato di influssi e generi differenti, dall’hip hop all’R&B al J-pop o alla dancehall. Lo scorso anno Sophie sfida se stessa con “It’s Okay To Cry,”, una ballad romantica e un videoclip diretto proprio da lei, in cui per la prima volta si mostra davanti ad un microfono e ad una videocamera, introducendo anche elementi visuali suggestivi. SOPHIE è tornata nel 2018 con il suo primo album “Oil of Every Pearl’s Un-Insides”: i suoni iperrealistici e plastici, i bassi profondi e le melodie accattivanti di stampo accelerazionista delle prime uscite si alternano qui alla voce dell’artista nell’esplorazione di atmosfere più intime e sognanti.

L’altro grande ospite atteso all’evento preview di Milano è Avalon Emerson, artista americana, nata e cresciuta in Arizona, poi trasferitasi a Berlino. Le radici della sua musica risalgono alle distese surreali del deserto del Sonora in Arizona. Il suo è un viaggio radicale che la porta dalle sabbie aride del deserto alla capitale moderna della musica elettronica, passando per San Francisco, città in cui Avalon Emerson si fa conoscere come uno dei migliori DJ della scena underground. WhitiesShtum e Spring Theory sono le etichette che hanno prodotto le sue prime produzioni e testimoniano chiaramente quanto la sua continua ricerca di un suono nuovo e sperimentale sia rilevante e apprezzata nel panorama attuale.

Il costo del biglietto è di 10€ in prevendita, disponibili qui, e di 15€ alla porta.