Club To Club: LA LUCE AL BUIO

Quasi 60.000 persone a Club To Club 2018

QUASI 60,000 PERSONE HANNO PARTECIPATO ALL’EDIZIONE PIU’ GRANDE DI SEMPRE DELLA STORIA DEL FESTIVAL

Si è chiusa da poche ore a Torino la diciottesima edizione di Club To Club tra show memorabili, location straordinarie, record e grandi traguardi: sono quasi 60,000 le persone da 61 paesi di tutto il mondo ad aver partecipato al festival.

Unedizione senza dubbio da record quella di Club To Club, il Festival avant-pop che dal 1° al 4 novembre ha festeggiato il diciottesimo compleanno nei luoghi più iconici di Torino, registrando un traguardo storico per la 4 giorni di musica e cultura non stop. Un successo che conferma Club To Club come punto di riferimento unico in Italia, grazie a una proposta di altissima qualità artistica che rappresenta al meglio tutte le sfaccettature del contemporaneo.

Nell’anno del raggiungimento della maggiore età, il Festival ha dato vita a unedizione senza  precedenti: quattro giorni vissuti in alcune delle location più affascinanti della città: dagli spazi post industriali delle Officine Grandi Riparazioni, Lingotto e AC Hotel fino alla maestosa Reggia di Venaria e agli straordinari eventi al mercato di Porta Palazzo e al Balon che hanno rappresentato uno dei momenti più significativi del festival.

Il diciottesimo compleanno è stato festeggiato insieme a 50 artisti provenienti dai 5 continenti per 50 ore di musica non stop: memorabile, per l’unica data italiana e una delle uniche tre date mondiali, la performance totalizzante messa in scena da Aphex Twin, che ha ipnotizzato la platea con uno show multidimensionale e che resterà un ricordo indelebile nella storia di Club To Club.

 Insieme a lui si sono alternati sui vari palchi del festival grandi nomi internazionali per show unici in Italia da Jamie xx, Blood Orange, Beach House fino a Avalon Emerson, David August, DJ Nigga Fox, Equiknoxx, Leon Vynehall, Obongjayar, Kode9, Yuzo Koshiro e Motohiro Kawashima (i giapponesi di Digginin The Carts di RBM), Robin Fox, Serpentwithfeet, Skee Mask, Tirzah, Vessel e Yves Tumor e molti altri. Elena Colombi, Silvia Kastel, Bienoise, Gang of Ducks, Mana, Primitive Art e Palm Wine sono stati i rappresentanti di The Italian New Wave (ITNW), il format di Club To Club che promuove la nuova creatività musicale italiana nel mondo attraverso showcase ed iniziative uniche.

L’eccellenza è stata quest’anno riconosciuta anche dal contributo accordato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali tramite il Fondo Unico per lo Spettacolo, che per la prima volta ha appoggiato una manifestazione di questo genere, confermando la capacità del Festival di riuscire a dialogare con istituzioni di rilevanza nazionale.

“Club To Club 2018 ha confermato che il festival è a tutti gli effetti uno degli eventi musicali, se non culturali tout court, più rilevanti in Italia. La diciottesima edizione è stata senza dubbio la migliore della storia del Festival: voglio ringraziare pubblicamente tutti gli artisti, i partner, i professional, il pubblico italiano e internazionale che insieme al team e ai sostenitori di Club To Club hanno reso possibile tutto questo. La luce al buio, il tema di quest’anno, ci guiderà anche nell’ideazione e creazione della diciannovesima edizione, con immutato spirito avanguardistico. Citando Franco Battiato, noi siamo delle lucciole che stanno nelle tenebre”.Sergio Ricciardone, direttore artistico di Club To Club