Aphex Twin e le stelle della musica odierna a #C2C18 2

Le stelle della musica odierna

A guidare la lineup della diciottesima edizione di Club To Club, #C2C18, è uno dei più celebri, geniali e influenti musicisti degli ultimi trent’anni, qui protagonista di una data in esclusiva italiana: Aphex Twin. Nato in Irlanda e cresciuto in Cornovaglia, Richard D. James ovvero Aphex Twin produce musica fin da teenager, trovando fortuna prima con la sua etichetta Rephlex e approdando poi alla label di culto Warp Records, per cui pubblica numerosi album che diventano classici del contemporaneo: la sua produzione tocca numerosi sottogeneri senza mai essere catalogabile, così come il suo logo (e il suo volto, complici gli indimenticabili video diretti da Chris Cunningham) sono icone pop, tanto che The Guardian lo ha definito «la figura più inventiva e influente nella musica elettronica contemporanea», ideale erede di Stockhausen, Cage, Eno e Kraftwerk. Se l’approccio schivo e ironico al rapporto con i media ha contribuito a costruire intorno all’artista britannico un alone di leggenda, l’eredità musicale di Aphex Twin, indiscutibile quanto vasta, ha spianato la strada a nuovi suoni e approcci, cambiando per sempre la storia della musica.

Fra i protagonisti dell’edizione 2015 di Club To Club, reduce dalle date estive del “Ma Ogni Giorno Il Sole Tramonta” Tour in Sud Italia, torna Jamie xx. Nell’ultimo decennio il musicista, dj e produttore londinese è divenuto una delle figure più importanti della scena musicale internazionale, sia in qualità di componente e forza propulsiva della band The XX (che con tre album all’attivo hanno conquistato gli appassionati di indie-pop ed elettronica in tutto il mondo) sia per la sua attività solista. Il suo album ‘In Colour’ ha raccolto entusiastici consensi e prestigiose nomination per Mercury Prize e Grammy Awards, sulla scia di collaborazioni che hanno lasciato il segno come quelle con Gil Scott-Heron e Radiohead.

Il ventaglio stilistico del cartellone di Club To Club si allarga ulteriormente, arrivando ad includere il dream pop dei Beach House, il duo di Baltimora formato da Victoria Legrand ed Alex Scally, che dopo aver raggiunto la perfezione eterea in acclamati album come ‘Bloom’ ha appena pubblicato l’ennesimo capolavoro discografico, intitolato ‘7’.

Fra i più sensibili e ispirati musicisti dell’odierna scena internazionale, dall’inizio del decennio Devonté Hynes si firma Blood Orange: dopo le collaborazioni con Solange e Sky Ferreira, ‘Negro Swan’ è il suo quarto album, incentrato sui temi dell’identità etnica e di genere e sulle ansie che le attraversano.

I danesi Iceage sono invece fra le band più significative della scena rock contemporanea. La loro è una potente e irresistibile miscela di post-punk apocalittico e energia hardcore. Accolto da unanimi consensi di critica, ‘Beyondless’ è il quarto album, capace di mettere a frutto il loro talento e la loro ambizione.